L’Aquila – Grandi speranze” per la regia di Marco Risi è la storia de L’Aquila, due anni dopo il terribile terremoto

Il 6 Aprile 2009, il terremoto dell’Aquila devastò la città e la vita di tutti coloro che vissero quella tragedia. A distanza di dieci anni da quell’evento che ha cambiato per sempre l’aspetto della città de L’Aquila e la vita di migliaia di persone che hanno perso i propri cari, la propria casa, la loro semplice quotidianità, la RAI farà partire , in prima serata (21.25) da Martedì 16 aprile a martedì 21 maggio, per un totale di sei puntate, una serie TV proprio per ricordare quella tragedia.


L’Aquila – Grandi speranze” per la regia di Marco Risi è la storia de L’Aquila, due anni dopo il terribile terremoto, vista e raccontata attraverso gli occhi di un gruppo di giovani che decidono di non arrendersi , ma riprendersi la città e farla ripartire, occupando il fulcro della vita di ogni aquilano: il centro storico, luogo che gli adulti ritrovare la propria identità, e da cui i giovani vogliono ripartire.

La storia è stata ideata dallo sceneggiatore Stefano Grasso che giunto nel capoluogo abruzzese nel 2012 rimase scosso nel vedere una città ferma in cui la ricostruzione ancora non era partita. Grasso pur soffermandosi sulla città dilaniata dalla tragedia del 2009, vuole lanciare un messaggio potente di speranza e forza, per far si che la città possa tornare a volare il prima possibile.

La serie TV vanta un cast di grandi nomi chiamati a raccontare una storia tanto delicata, tra i più famosi spiccano di certo i nomi di: Giorgio Tirabassi, Donatella Finocchiaro, Valentina Lodovini, Luca Barbareschi. Nel cast anche un gruppo di ragazzi aquilani che nel 2009 erano soltanto bambini.
La serie TV è stata girata tra Roma e L’ Aquila.

Per quanto riguarda la nostra città set di diverse scene sono stati Piazza San Pietro, Piazza San Marciano, il Castello Cinquecentesco, la zona Torrione, Palazzo Centi, Via Roio, e tanti altri scorci che hanno fatto da cornice a questa fiction evento per questo decennale del terremoto del 6 aprile 2009.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome