Incominciano i preparativi per il voto degli italiani all’estero, una conquista delle comunità residenti fuori i confini nazionali che iniziò a votare nel 2006.

Da allora le Ambasciate ed i Consolati italiani hanno svolto un ruolo fondamentale per il regolare svolgimento delle operazioni di voto nelle circoscrizioni estero.

Non fà eccezione il Consolato di Caracas che è già al lavoro per queste elezioni 2018 in una situazione sociale e politica che vede la comunità italiana soffrire per la condizione che in questo momento si sta vivendo in Venezuela.

La campagna informativa del consolato italiano in Venezuela inizia proprio con questa prima comunicazione a cui ne seguiranno altre di approfondimento con istruzioni dettagliate per avere il massimo coinvolgimento al voto.

Informiamo gli elettori  che il plico che riceveranno a casa per le prossime elezioni politiche del 4 marzo 2018 conterrà il seguente materiale:

–        1 Cerificato elettorale;

–        1 o 2 Schede elettorali a seconda che l’elettore voti per entrambe le Camere o esclusivamente per quella dei Deputati (le persone minori di 25 anni potranno votare solo per la Camera dei Deputati);

–        1 o 2 Liste dei candidati a seconda che l’elettore voti o meno per entrambe le Camere;

–        1 Busta piccola bianca dove l’elettore inserire le schede votate

–        1 Busta preaffrancata con l’indirizzo dell’Ufficio Consolare competente

–        Il foglio informativo di cui all’allegato e quello recante le modalità di voto.

Continueremo nei prossimi giorni la pubblicazione di specifici comunicati per fare ulteriore chiarezza sulle modalità di espletazione di voto per i residenti all’estero ricordando l’importanza della partecipazione per dare continuità a questa importante conquista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome