Il Comune dell’Aquila si dota di una sede da destinare all’Equipe territoriale  per le adozioni e l’affidamento familiare, anche ai fini dello svolgimento di audizioni protette per minori.

Lo ha stabilito la giunta comunale, accogliendo una proposta deliberativa dell’assessore alle Politiche sociali Francesco Bignotti.

“Abbiamo individuato un’unità immobiliare, entrata nelle disponibilità del Comune a seguito dell’acquisto di un’abitazione equivalente, – ha spiegato l’assessore – che è risultata del tutto corrispondente alle esigenze dei servizi interessati. Ricordo che l’Equipe territoriale  per le adozioni e l’affidamento familiare svolge importanti e delicate attività di tipo sociale che richiedono, in ragione delle problematiche trattate e delle procedure da seguire, comprensibili esigenze di riservatezza e implicano la disponibilità di spazi dedicati. La deliberazione – ha proseguito Bignotti – rientra nell’ambito delle azioni positive programmate in ambito sociale, ai fini di implementare l’efficienza e l’efficacia del servizio e di garantirne, contestualmente, anche l’economicità, dal momento che l’immobile individuato rientra nella proprietà dell’ente. Ringrazio, infine, il vice sindaco Guido Quintino Liris, titolare della delega al Patrimonio, per aver accolto la mia proposta in tempi brevi.”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome