E’ di poche ore fà l’assalto al Parlamento venezuelano da parte di gruppi paramilitari al servizio del governo. I colectivos sono riusciti ad entrare nel palazzo dell’Assemblea Nacional con la copertura dell’esercito che ha assistito senza intervenire all’assalto con armi da fuoco e bastoni. Molti deputati sono stati malmenati, tra i feriti, molti dei quali in gravi condizioni, anche uno di origine italiana Americo De Grazia, deputato dello stato Bolivar.

Rubete videocamere e macchine fotografiche alle troupe televisive che stavano documentando l’accaduto. I giornalisti presenti minacciati, malmenati e nel migliore dei casi cacciati con forza dai luoghi dove avvenivano le aggressioni.

Questa di oggi è la seconda aggressione perpetrata ai danni del Parlamento Venezuelano, non si contano più invece le aggressioni e gli arresti tra i manifestanti che invocano il ritorno alla democrazia. La scia dei morti tra gli studenti, sempre in prima linea, nelle proteste si allungs giorno per giorno e fino ad oggi ha superato le 100 vittime.

Gianfranco Di Giacomantonio 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome