Nella giornata di ieri Gianni Scovino, il giovane brutalmente aggredito dalle forze di polizia  venezuelana e stato operato d’urgenza per una forte emorragia addominale e lesioni in vari organi, conseguenza del violento attacco subito.

Come confermato anche dal suo avvocato, Manuel Ferreira, il giovane affetto da sindrome di Asperger si trovava a passare casualmente nella plaza Mayor di Lecheria, centro situato nello stato Anzuategui ad oriente del paese.

Come si può vedere molto bene dal video che pubblichiamo il ragazzo stava camminando solo, quando gli agenti di polizia hanno incominciato a picchiarlo selvaggiamente dandogli, pugni, calci e vari violenti colpi con gli scudi di sicurezza di cui sono dotati.

Solo dopo vari minuti di questo violentessimo pestaggio è stato caricato su una moto e portato alla centrale di polizia dove è stato abbandonato senza nessuna assistenza medica per varie ore. La città conta con una grande presenza di italo-venezuelani tra cui molti nostri corregionali e nonostante la consuetudine a queste quotidiane violenze, il caso anche per le condizioni del giovane ha creato fortissima apprensione nella comunità italiana.

In questo momento Gianni Scovino è piantonato nell’ospedale di Lecheria di attesa di essere processato da un tribunale militare con il forte rischio di essere condannato a vari anni di carcere così come previsto dalle leggi speciali introdotte dal dittatore Maduro.

Gianfranco Di Giacomantonio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome